Involtini di pesce spada
La nobile arte di fare olio

 

per 4/6 persone

600/700 g di pesce spada in tranci

100 g di pecorino toscano stagionato

2 manciate di olive taggiasche de Le Terre del Barone + 1 manciata per la decorazione

1 ciuffo di prezzemolo

1 bicchiere di vino bianco secco ligure

olio extra vergine di oliva da olive taggiasche de Le Terre del Barone, mollica di pane all’olio e sale q.b.

stecchini di legno

Refilare i lati delle fette di pesce spada ricavandone degli avanzi (togliere comunque il bordo della pelle). Snocciolare le olive e tagliarle a pezzetti. Lavare il prezzemolo e spezzettarlo con le mani. Privare della scorza il pecorino, tagliarlo a pezzi e quindi grattugiarlo. Frullare gli avanzi del pesce, il formaggio, la mollica di pane, le olive e il prezzemolo, salando poco. Ricavarne un composto omogeneo. Farcire le fette di pesce suddividendo il trito e fissare gli involtini ricavati con gli stecchini in modo da non fare uscire il ripieno durante la cottura. Scaldare dell’olio in una padella antiaderente, unire gli involtini e rosolarli girandoli varie volte da tutti i lati. Bagnarli ogni tanto con spruzzi di vino (togliendo mentre si compie quest’operazione la pentola dal fuoco) e farli cuocere ancora per una decina di minuti/un quarto d’ora. Decorare il piatto con le olive intere.

LA NOBILE ARTE DI FARE OLIO

L’ulivo è una delle piante che caratterizza il paesaggio ligure così come molti altri paesaggi della fascia mediterranea. Pianta coltivata da millenni porta con sé tutta una simbologia che facciamo risalire alle origini dell’uomo.

Catalogo Online

Linea Food Linea Beauty Olio Idee Regalo